Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social-media e analizzare il traffico generato. Continuando a navigare in questo sito web acconsenti all'uso dei cookie.

Reebok Harmony Road, per godersi la strada

Una piacevole sorpresa. Questo sono state le Reebok Harmony Road. Quasi un tuffo nel passato, ma con la voglia di stupire nel presente. Tanto che nelle ultime settimane in preparazione alla Conero Running ho corso tutti i lenti e gli allenamenti di scarico esclusivamente affidandomi alla loro comodità. Il risultato è arrivato da sè.

Reebok Harmony Road, per godersi la stradaQuello che mi ha stupito immediatamente di questo nuovo modello di casa Reebok è stato l'immediato feeling con i miei piedi. Calzata larga sull'avampiede, giusto confort (senza cadere nell'ultra-morbidezza) e buona stabilità nell'appoggio. Esattamente quello che si ricerca in una scarpa che non deve stupire per reattività e velocità, ma per garantire una corsa tranquilla e rilassata. E non a caso in poco più di un mese e mezzo ci ho corso duecento chilometri. Le Harmony Road mi hanno subito ricordato i modelli di scarpe di qualche anno fa. Che per me non è un difetto, anzi... chi non ha mai pensato, indossando un nuovo modello di qualsiasi marca, che il precedente era nettamente meglio? Questa volta è stato il contrario. 

La prima cosa che mi ha colpito è stata la sua ampiezza. Piede che rimane comodo senza essere stressato dalla pressione laterale della tomaia e con un ampio appoggio sulla strada. Sentire le dita libere di spingere ad ogni passo è stato decisamente rilassante. Sicuramente una questione personale. Ma è una sensazione che non avevo più provato da qualche tempo. Il peso non è da superleggera (300 g il 40 misura da uomo), ma non è una caratteristica che le si chiede. E sinceramente non è cosa di cui si sente il bisogno da avere. La Harmony Road è una scarpa per correre tranquillamente e a lungo, con una rullata facile e un appoggio morbido, per godere della strada senza preoccupazioni. Da usare sull'asfalto, ma anche sui terreni più sconnessi. La suola è composta dalla nuova mescola Cushfeel (formata da tanti cilindretti cavi in TPU) più leggera e resistente dell'EVA tradizionale, che permette un maggior assorbimento degli urti lungo l'intera area di appoggio del piede, ma con un'elevata capacità di ritorno. L'intersuola del tallone, ammortizzata e morbida, si sovrappone all'intersuola dell'avampiede per offrire una corsa decisamente naturale, probabilmente anche favorita dal drop alto di 10 mm (cosa rara da trovare negli ultimi tempi) che permette un minor affaticamento ai muscoli del polpaccio ed ai tendini, mentre il design asimmetrico sempre nella zona dell'avampiede offre il supporto necessario a garantire una corsa più fluida. La mescola in gomma di carbonio antiabrasione che segue il profilo laterale, migliora decisamente la trazione e la durata della scarpa. 


Reebok Harmony Road.

Ho sempre usato le Reebok Harmony Road con i miei plantari personalizzati, senza aver avuto alcun problema di accoppiamento, merito anche della completa assenza di cuciture interne della tomaia. L'ampiezza caratteristica delle Harmony Road potrebbe rendere necessario l'utilizzo di un mezzo numero in meno rispetto al consueto. Consiglio di provarle prima per qualche metro di corsa per essere sicuri dell'esatta misura. Le trovo adatte a qualsiasi tipo di runner, dal principiante che cerca una scarpa semplice e affidabile per iniziare a correre, al podista più esigente e veloce che cerca una scarpa per far ritrovare serenità ai suoi piedi. Come dice il nome stesso, è l'armonia la loro caratteristica primaria. Quella per fare pace con la strada.