Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social-media e analizzare il traffico generato. Continuando a navigare in questo sito web acconsenti all'uso dei cookie.

Un week-end da paura

Non è ancora iniziato e sono già sfinito. Ma, come in corsa, è proprio questa fatica a rendere tutto ancora più bello. Siamo fatti così. Siamo runners. Dopo mesi di preparazione finalmente la Wings for Life World Run è alle porte. E come se non bastasse, questa notte, ci sarà anche #Breaking2, il tentativo di Nike di abbattere le due ore in maratona. Sono pronto.

Un week-end da pauraParlando prima di corsa, quella sulle mie gambe, negli ultimi quattro giorni ho provato a fare uscite a sensazione di un'ora. Quattordici chilometri sul Naviglio, dato che le piogge giornaliere hanno reso inutilizzabili i sentieri di campagna intorno a Gessate. Ottima la ripresa dal dopo gara, anche se oggi, quarto giorno consecutivo, un po' di fatica l'ho sentita. Domani, impegni permettendo proverò a fare anche il quinto giorno. Questa settimana va così. Dalla prossima proverò a ritornare al vecchio schema ripetute brevi + ripetute lunghe, cercando di inserire il tutto al meglio tra le gare che arriveranno nel prossimo mese (Grand Prix di PagnanoPoliMiRun, MoMot e Cortina-Dobbiaco).

Wings for Life World Run

Da domani (anzi in realtà già da questo pomeriggio) è invece aperto il Villaggio in Piazza del Cannone (dietro al Castello Sforzesco), dove sono già iniziate le attività della Wings for Life World Run. Ieri pomeriggio abbiamo fatto l'ultima perlustrazione dei 100 Km del percorso (!) che, se possibile, sembra ancora nettamente più veloce dello scorso anno. Ma tutto dipenderà dal clima, che per domenica prevede 25°C. 

I miei ragazzi sono tutti pronti: 29 i Pacers scelti per accompagnare i partecipanti dal decimo al quarantesimo chilometro (ogni cinque); 12 i Bikers che si suddivideranno tra top-runner e coda della corsa per avvertire (ed aiutare) dell'arrivo della catcher-car. Poi ci sono gli 11 top-runner, italiani e stranieri che si sfideranno non solo per vincere la competizione italiana, ma anche quella mondiale. Spettacolo assicurato. Senza dimenticare la simpatia degli Ambassador che prenderanno il via: lo Zio Bergomi, El Diablo Chiappucci (leggi qui la mia intervista esclusiva per Runners World), Fiammetta Cicogna, Massimo Ambrosini e tanti altri. 

Gli appuntamenti per domani sono molti. Mi troverete al Villaggio dal mattino: alle 12:00 diretta web sulle domande e risposte più frequenti della Wings for Life World Run; alle 13:00 prova generale (mondiale) per le riprese TV, lungo i primi chilometri di percorso; alle 14:50 presentazione ufficiale dei Pacers sul palco centrale. E poi tante altre iniziative. Domenica invece sarà il grande giorno e vi aspetto alle 12:00 in Piazza del Cannone (già pronti per partire) per la presentazione di Top Runner e Ambassador sul palco centrale.

Team Corro Ergo Sum

Un grazie particolare va ai 64 componenti del Team Corro Ergo Sum (2° squadra italiana per numero di componenti che correranno la Wings for Life World Run) che (si) sfideranno lungo i cento chilometri dei percorsi di Milano e Breda (in Olanda). Grazie per esservi uniti a noi. Farò in modo che i premi in palio non siano solo per pochi (e i più forti), ma il più possibile. Il primo grazie va a Chiara e Massi Milani che porteranno i colori viola-arancio in terra olandese... e che speriamo di vedere in diretta mondiale, magari con una fascia al collo. Teneteli d'occhio (in homepage su Corroergosum.it trovate la finestra per la diretta web mondiale). Un grande grazie va poi ad Alberto Pattaro, Alessandro Lupieri, Alessandro Di Fonso, Alessandro Manzotti, Alessandro Baldassarre, Andrea Giorgini, Andrea Pignelli, Antonella Ferrarini, Antonio Tieghi, Antonio Blanco, Beatrice Gatti, Carolina Gatti, Christopher Gallo, Daniela Bevilacqua, Diego Appiano, Diego Bianchessi, Edoardo Sardano, Emanuele Riccardi, Federica Usberti, Federico Ferrario, Filippo Sarzana, Francesco Passoni, Francesco Panzeri, Gabriele Ammoni, Gabriele Meregalli, Gabriele Andreoni, Gianina Elena Nemtanu, Gianluca Andriolo, Giovanni Iommi, Giovanni Pistis, Giovanni Battista Cavaggioni, Irina Ivanova, Ivan Bianchi, Laura Ugolotti, Liviana Andreotti, Lorenzo Verdelli, Luca Scotti, Manuela Pernice, Marcello Pittino, Marco Mannucci, Marco Carettoni, Marina Milutinovic, Matteo Taurisano, Paola Sanna, Pietro D'Ambrosio, Piovesana Katia, Riccardo Zanella, Roberta Eccher, Sergio Zara, Sergio Andreotti, Silvia Jessica Mammarella, Stefano Farina, Stefano Serafini, Wolfgang Burchia, Nino Caputo, Andrea Melotto, Gianluca Vecchio, Marzio Guasconi, Marco Bonfiglio, Marco Bonamigo. Siete tantissimi. Divertitevi. E se vi va, ci troveremo (spero di riuscire ad essere presente) alle 12:30 di fianco all'auto apripista (su cui poi salirò io in gara, una Kia Sportage rossa) posizionata qualche decina di metri davanti alla partenza per una foto tutti insieme. Nessun obbligo, ma solo la voglia di vedervi e ringraziarvi tutti. 

Per chi ancora avesse dubbi su ritorno dopo l'eliminazione della catcher-car, orari di partenza e tutto quello che sarà la Wings for Life World Run, può trovare la risposta sul mio articolo pubblicato da Runner's World che raccoglie tutti i segreti di gara.

Breaking 2

Questa notte, infine, appuntamento con la storia. Il tentativo di Nike di portare un atleta (almeno) a correre i quarantadue chilometri della maratona sotto le due ore. L'appuntamento per i fortunati che hanno ricevuto l'invito personale è alle 5:45 all'autodromo di Monza. Ma per tutti gli altri è possibile seguire la diretta web su Facebook anche da casa direttamente da Nike (per chi ne volesse sapere di più, qui il bellissimo articolo dell'amico Rosario su Runner's World). Passo e chiudo.