Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social-media e analizzare il traffico generato. Continuando a navigare in questo sito web acconsenti all'uso dei cookies.

Visita Medica

Come prevede la normativa in vigore, ogni attività sportiva (quindi anche l'atletica leggera) deve essere praticata prestando la massima attenzione alle condizioni fisiche e di salute in generale dell’atleta. Lo scopo fondamentale della Visita Medica di idoneità sportiva è quello di escludere la presenza di patologie o malformazioni che diano controindicazioni all’attività agonistica.

Da qui, l'obbligatorietà per ogni Corro Ergo Sum Runner che intendere gareggiare a livello agonistico (seppur amatoriale) di sottoporsi annualmente alla visita medico-sportiva, ai fini del rilascio della relativa idoneità.

La Visita Medica

La Visita Medica di idoneità agonistica prevede i seguenti esami:

  • → Visita specialistica
  • → Visita oculistica
  • → Analisi delle urine
  • → Elettrocardiogramma
  • → Spirometria 

Il Certificato Medico ha validità di 1 anno ed è rinnovabile a partire da 30 giorni dalla sua scadenza.
La Visita Medica può essere effettuata presso qualsiasi Centro di Medicina dello Sport abilitato al rilascio del Certificato Medico agonistico.
Il costo (in Lombardia) è di 65€

Cosa portare

Per sottoporsi alla Visita Medica è necessario presentari all'appuntamento muniti di:

Dopo la Visita Medica

Dopo aver ritirato l'esito della visita, se non ci sono restrizioni e/o controindicazioni alla pratica sportiva a livello agonistico, la copia “Per la Società” del Certificato Medico agonistico deve essere consegnata il prima possibile in originale alla Società.

Solo dopo aver ricevuto il Certificato Medico agonistico in originale si procederà al tesseramento FIDAL.

È assolutamente vietato svolgere attività agonistica (e sconsigliabile anche quella sportiva) con certificato medico scaduto o non rinnovato (è cura ed esclusiva responsabilità dell'atleta verificarne la validità dello stesso).
Ricordiamo che è inoltre necessario conservare con cura la “Copia per l’atleta" del Certificato Medico, indispensabile per le future visite di rinnovo.

Normative

Ai sensi della normativa in vigore potranno essere ritenuti validi solo i certificati medici rilasciati per l’idoneità agonistica all’atletica leggera della propria ASL di riferimento o da un centro di medicina dello sport autorizzato (Circolare Min. Sanità 18/03/1996, n. 500).

Si specifica quindi che, verranno ritenuti validi i certificati medici di idoneità alla pratica rilasciati per l’attività sportiva agonistica, secondo l’ART.5 DM 18/02/1982. Pertanto non potranno essere ritenuti validi i certificati medici rilasciati non solo per altre discipline sportive (triathlon, ciclismo, calcio, ecc.) ma anche podismo, corsa, maratona, running e altre diciture analoghe e che non rispettino le indicazioni di cui sopra.

Gli atleti italiani anche se residenti all’estero potranno fornire un certificato medico italiano rilasciato secondo le specifiche sopra riportate oppure scegliere di effettuare il certificato all’estero rispettando la richiesta di esami da sostenere secondo la normativa italiana. Per quanto riguarda i residenti in Veneto, i certificati dovranno essere vidimati dall’ASL di competenza, come previsto dalle disposizioni sanitarie regionali (D.G.R: n.3521 del 28/07/1994 e Circolare n.28 del 12/09/1994)”.