Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social-media e analizzare il traffico generato. Continuando a navigare in questo sito web acconsenti all'uso dei cookies.

Buone nuove

Allarme rientrato. Fortunatamente. Domenica Deejay Ten. La corsa defaticante di ieri ha avuto gli effetti desiderati. Lento, muscoli caldi e stretching finale per il gemello. Già stamattina quando mi sono alzato sentivo che la gamba stava meglio, ma nel pomeriggio sono comunque passato dal massaggiatore che ha sciolto tutte le tossine che creavano quel fastidiosissimo dolore acuto nel polpaccio. Ieri avevo anche massaggiato per tutto il giorno il muscolo cercando di sciogliere eventuali contratture, ma sentivo solo un grosso indurimento. Infatti oggi chi ne sa più di me, ha confermato fosse solo un affaticamento e che il dolore fosse causato esclusivamente dall'abbondanza di acido lattico non dissolto dopo le ripetute di mercoledì.

Leggi tutto

Mezzogiorno

Sta diventando un'abitudine in questo periodo l'uscita di mezzogiorno verso Melzo. Fino a quando il tempo regge così non è un grosso problema. Siamo alla fine di settembre ma ancora il sole picchia parecchio quando è alto. Il week-end ha lasciato le gambe un po' appesantite per il lungo tempo trascorso a camminare, così ho pensato di partire tranquillo per sciogliere l'affaticamento. Ho sentito subito la differenza tra correre di sera e di giorno. Dopo i primi due chlometri a 4' 30" ho cercato di aumentare un po' il passo per cercare di abituarmi a correre sempre sotto i 4' 15" in vista della possibile maratona. Non so esattamente che velocità abbia tenuto per i 9 Km del percorso, ma i 39' 14" e l'affaticamento finale mi hanno abbastanza soddisfatto. Oggi mi sono anche iscritto ufficialmente alla DeeJay Ten di domenica, sul nuovo percorso in centro a Milano. Mi sembra abbastanza veloce, con poche curve e con l'unico neo del passaggio sui pietroni invece che sull'asfalto. Ma si sa mai che come ogni anno questa corsa riservi qualche sorpresa...

Fitta al cuore

Sono uscito nel tardo pomeriggio quando solo e aria fresca creano il giusto clima e la giusta atmosfera per correre. Ho solo fatto un centinaio di metri, forse due e una fitta mi ha gelato il sangue. Una fitta ancora alla gamba destra, al nervo infiammato. Coincidenza forse che oggi abbia preso l'ultimo antinfiammatorio prescrittomi. Ho camminato per un po' ritornando verso casa. Il dolore sembrava passato così ho riprovato di nuovo, ma arrivato quasi allostesso punto mi sonodovuto arrendere. Non riesco a capire se il dolore è lo stesso di tre settimane fa o se possa essere altro. L'unica cosa certa è che non me la sono sentita di rischiare ulteriormente.

Leggi tutto

Camminata Jolly Club (Cologno Monzese)

Partiamo dalle cose positive, la schiena non mi ha (ancora) dato problemi. E la cosa più importante al momento è e rimane la salute, sia fisica che mentale. Non si può fare bene se non si è a posto completamente. Non ho spinto, non ho voluto strafare e sembra che il fastidio al nervo sciatico sia sparito completamente. Rimane il fastidio alla base della schiena, ma su quello devo ancora lavorarci. Oggi giornata grigia poi per tutto il resto. Grigio il cielo ed ettolitri di pioggia che ci hanno sommersi sia da sopra, con fulmini e tuoni, che da sotto, con pozzanghere degne di una nuotata.

Leggi tutto

Non finisce mai

Pensavo che almeno il lato sportivo cominciasse a prendere una piega positiva e invece ancora una volta ho inciampato. Il dolore sentito ieri dopo l'allenamento è molto probabilmente una contrattura. Questa sera ero già d'accordo con Simone che sarei andato con lui a Paderno Dugnano per un corto-lento al Parco Nord. Per me la prima volta, ma devo dire un'altra cosa rispetto ai percorsi che sono solito frequentare da solo. Un parco enorme, pieno di sentieri, sterrati o asfaltati, lunghi rettilinei, piccole stradine. Tantissimi i runners presenti. L'unico dubbio che mi ha lasciato è la qualità dell'aria. Visto il fastidio ho chiesto  Simone di andare tranquilli, con la speranza oltretutto che se fosse stato un affaticamento si potesse dissolvere da solo.

Leggi tutto

Dall'altra parte

Dovevo verificare assolutamente la tenuta della schiena. Adesso sono fiducioso. Sono partito a metà mattina per un'uscita defaticante dopo le ropetute di ieri. Dato che l'altro giorno avevo verificato il chilometraggio verso Gorgonzola una volta arrivato sul Naviglio ho preso la ciclabile in senso opposto. Sono pochi i riferimenti che sono riuscito a ricordarmi a memoria così ho corso a sensazione, libero. Già a metà percorso circa mi son sentito un po' affaticato ma solo al giro di boa mi sono reso conto che avevo un passo di pochi secondi sopra ai 4 min/km. Correre su strade poco battute frequentemente dà tutta un'altra sensazione. Poca attenzione ai riferimenti e spazio ai pensieri. Non so se è stato un bene o un male.

Leggi tutto

Corroergosum.it

E' con immenso piacere che vi dò il benvenuto sul nuovo Corroergosum.it. Dopo mesi di preparazione, modifiche, verifiche, aggiornamenti la versione 2.0 del sito è pronta. Ho voluto dare un'impronta più professionale e dare un po' più di attenzione alla parte grafica rispetto alla versione precedente del blog, cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche di questo nuovo cms. Tutti i vecchi contenuti sono ancora presenti, in parte su questa piattaforma e in parte ancora raggiungibili sulle vecchie pagine. Mi sembrava stupido buttare via quattro anni di racconti, emozioni ed esperienze. Allo stesso tempo ho anche cercato di aggiornare alcune sezioni (tabelle di allenamento), e di svilupparne di nuove (libri). Spero che anche queste ultime possano essere d'aiuto e di stimolo per molti. Purtroppo non è ancora stato sviluppato un modulo decente per il commento degli articoli, per tanto al momento non è possibile lasciare commenti diretti sul sito. Sono però disponibili i link diretti alle pagine ufficiali di Facebook e Twitter dove poter lasciare il proprio personale contributo e la pagina dei Contatti per eventuali comunicazioni personali. Aspetto di leggere presto commenti, consigli, erratae corrige, critiche, idee... sempre e solo di corsa.

Forma cercasi

Appena tornato dalla seconda uscita per provare schiena e forma. Stasera un disastro. Oltretutto la temperatura era piuttosto gradevole rispetto agli ultimi allenamenti per cui non c'è nemmeno la scusante del caldo che possa giustificare la fatica fatta. Sono partito per i soli 10 Km sulla Martesana che non percorrevo da più di un mese. Buon passo all'inizio, tanto che ho dovuto anche rallentarmi per non rischiare di sfiancarmi dopo i primi chilometri. Ho tenuto un passo intorno ai 4' 12" fino al sesto/settimo chilometro dove sono poi andato letteralmente in crisi. Sia gambe che fiato non c'erano più.

Leggi tutto

Ripetute 5x1000 rec.1000

Uscita faticosa con qualche leggero strascico. Iniziare la serie di ripetute in tarda mattinata non è stata la scelta migliore visto le giornate calde che ancora ci sono. Il rientro verso mezzogiorno si è fatto sentire parecchio. Credo sia questo il motivo dell'enorme fatica che ho sentito alla fine dei 12 Km. Breve riscaldamento dei primi due chilometri e poi sono partito allo stesso ritmo della scorsa settimana, cercando di non superare mai i 3' 40" al chilometro. A parte qualche breve tratto all'ombra degli alberi, dove la brezza era come manna dal cielo, quasi tutto il resto dell'alzaia era al sole. Sicuramente i benefici li sentirò più avanti quando il clima diventerà più fresco e sarà più semplice correre. In giro praticamente ho incontrato solo qualche ciclista. Praticamente era da inizio agosto che non rifacevo questo percorso spingendomi così avanti.

Leggi tutto

Ripetute 4x1000 rec.1000

Falso allame, o almeno spero. Questa sera al tramonto ho voluto riprovare dopo lo stop forzato di ieri. Sono uscito timoroso, con addosso ancora gli stessi vestiti che mi ero mestamente tolto ventiquattro ore fa. Appena fatto partire il cronometro ho fatto subito attenzione alle sensazioni di gamba destra, natica e schiena. Mi aspettavo una fitta e invece niente. Ho proseguito qualche decina di metri, ma ancora nulla. Superato il punto cruciale dove mi ero dovuto arrestare ieri ho preso fiducia. Ma la testa, si sa, è più forte di qualsiasi cosa. Infatti appena dopo i primi cinquecento metri ho come avuto una sensazione di fastidio. Ho reagito aumentando leggermente il passo e autoconvincendomi che non ci fosse nulla e così infatti è stato.

Leggi tutto

Inaspettatamente

Totalmente inaspettata la forma ritrovata nella corsa di stasera. E non posso nemmeno darne i meriti al fresco, dato che anche ieri mattina, seppur sotto la pioggia, la temperatura non era alta. Sono ritornato ancora a Melzo, ma questa volta non sotto il sole di mezzogiorno, ma con il fresco e il clima secco del tramonto. L'aria forte del pomeriggio ha raffreddato la giornata e dissolto l'umidità. I gradi non arrivivano nemeno a 20°C. Sono partito tranquillo vista la performance di ieri, ma dopo i primi chilometri, appena mi sono ritrovato in campagna, ho notato che le gambe giravano a meraviglia.

Leggi tutto

Il ritorno

Ci ho provato. Dopo alcuni giorni in cui l'infiammazione non ha dato problemi alla schiena oggi ho voluto provare un'uscita tranquilla, per capire cosa fare nei prossimi giorni e nel week-end. Non sono certo stato a guardare l'orario e il caldo, ad alzarmi presto o altro. Dovevo andare a pranzo dai miei, così ho optato per la corsa. Sono partito praticamente appena dopo mezzogiorno, col sole alto e i 30°C canonici di questi giorni. Ho avuto un po' di timore nei primi passi, stando attento a tutte le piccole sensazioni mandate da gambe e schiena.

Leggi tutto

    Garmin Connect
    Strava